domenica 11 novembre 2007

Imbecilli: un maiale contro la moschea

La Lega, si sa, è composta di intellettuali caserecci, che parlano come mangiano. Si tratta di sempliciotti, che crollano alla domanda "1+1", ma che sanno benissimo quali sono le proprie radici,perchè la storia Loro la conoscono. Cominciarono con il secessionismo, ma mancava la questione dei negri come negli USA; fu una bufala, inventarono anche una certa Padania, che risorge come la fenice, convinti che la Padania sia davvero esistita.
Ultimamente utilizzano il proprio neurone celebrale per una battaglia a colpi di salsiccia e porchetta contro i musulmani (che se la giocano in tolleranza proprio con i leghisti).
Un maialino che passeggia per le città, ma avete mai visto una cosa simile? Certo, ultimamente qualcuno aveva lanciato questa moda stravagante, al pari di coniglietti od iguane in casa. Il prossimo che scoprirà che i musulmani non amano le puzzette andrà in giro profumando l'aria? Speriamo di no.
La Lega continua a muoversi su un populismo di basso rango, convinto che parlare di salsiccia e crauti sia intellettualmente più serio che dialogare su una piattaforma di valori universali (non certo del tipo: la mia è la cultura universale, tu sei una merda).
La Lega è convinta che lo scontro sia tra cattolici e musulmani, una nuova crociata (magari sarebbe meglio per loro una nuova Lepanto). Ed, invece, non è così. L'Italia agli italiani, non ai cattolici bigotti che vanno al family day il giorno prima e a prostitute il giorno dopo (salutiamo Mele dell'UDC ) o che divorziano e fanno figli con l'amante (salutiamo Fini di AN) o che divorziano innumerevoli volte e fanno ammiccamenti a tutte (salutiamo Berlusconi di FI) o che divorziano e che aspettano un figlio da un'adultera (salutiamo Casini dell'UDC) o che vanno a Messa e poi fanno stragi (salutiamo la Mafia)...

Io preferisco immaginare un maialetto sulla mia tavola, cotto al forno (meglio se a legna) con mirto. Ma se proprio devo immaginare un maialetto domestico, beh, vorrei continuare ad avere nella nuvoletta spiderpork del film dei Simpson.

3 commenti:

Gohan ha detto...

Anche questa volta sono d'accordo con quanto scrivi.
Sullo stesso argomento ho scritto anche io quest'estate:
http://bosco100acri.blogspot.com/
2007/09/pensare-prima-di-parlare-o-
starsene.html

Ps: ho linkato il tuo post sul mio blog...

Utopia ha detto...

sembriamo gemelli di neurone!

ricambio con piacere!

storie di tamarri ha detto...

spero che almeno se lo siano cucinato, alla fine.