giovedì 27 settembre 2007

Myanmar (Birmania), la rivolta contro il regime

Nessuno muove un dito e sapete perché? Perché non gliene frega niente ad alcuno! No petrolio, no intervento!
Se poi aggiungiamo i forti interessi commerciali della Cina, che si rifiuta a firmare l'embargo, allora la nausea aumenta. Solo tanta nausea.

Bush batti un colpo!

Prodi svegliati!

Sarkozy dove sei?

4 commenti:

Patrizio ha detto...

Hai perfettamente ragione. Sto preparando anche io un post sull'argomento.
Ma che fare?
E' una situazione difficile da affrontare.

Comunque in Italia ho sentito poche dichiarazioni a riguardo da parte dei nostri politici...
Un popolo che tenta di ribellarsi da una dittatura, e tutti che se ne stanno in silenzio...che tristezza!

Passa da me se ti va.
www.patrizio87.blogspot.com

Saluti
Patrizio

sil ha detto...

niente di nuovo.

purtroppo

Kuda ha detto...

ti sbagli il petroli c'è, leggi qui: http://blog.libero.it/KudaBlog/3325256.html

Esthar ha detto...

Mi hai tolto le parole di bocca.
Me l'ero chiesto anch'io come mai Bush non fosse ancora intervenuto. E mi sono data la stessa risposta che hai trovato tu.